domenica 20 novembre 2016

Citazione - Tra le Braccia della Notte



Tra le Braccia della Notte by NALINI SINGH
 
Per Elena Deveraux, tornare a New York non significa solo riprendere il lavoro di Cacciatrice, ma anche fare i conti coi Sette, i fedelissimi consiglieri di Raphael, un gruppo addestrato per proteggere l’arcangelo da ogni possibile minaccia… compresa Elena: secondo loro, infatti, l’amore che Raphael prova per lei lo ha reso più umano e, di conseguenza, più debole. Una debolezza che potrebbe costargli cara, soprattutto ora che la città è sconvolta da una serie di catastrofi naturali e un gruppo di vampiri rinnegati sta approfittando della confusione per seminare ulteriore panico tra la popolazione inerme. Per questo, i Sette vorrebbero allontanare Elena, senza sapere che, in realtà, lei è l’unica che può salvare Raphael dalla terribile minaccia che grava di lui. Perché i terremoti e le mareggiate che si sono verificati a New York sono i segni che preannunciano il risveglio di Caliane, il più potente e pericoloso degli arcangeli dormienti, nonché madre di Raphael…
“Come vorresti chiamarmi?”
Lei tacque per un momento. “Marito” era troppo umano, “partner” non aveva senso per una creatura potente come un arcangelo, “compagno”… forse. Ma nessuno le sembrava giusto. “Mio” disse infine. Lui abbassò lo sguardo e, quando risollevò le ciglia, il blu dei suoi occhi era puro fuoco.
“Direi che andrà bene. Ma in pubblico, sarai la mia consorte.”

Archangel's Consort; Tra le Braccia della Notte by Nalini Singh

Nessun commento:

Posta un commento