lunedì 5 marzo 2018

BLOG TOUR: Review Party


Ladies and Gentlemen,

Eccoci qui. Questa volta partecipo ad un blog tour che ha ad oggetto un libro dal quale è stato tratto un film in uscita in questi giorni nelle sale cinematografiche italiane. Di cosa sto parlando? Ma ovviamente di 

Red Sparrow 🐦



Red Sparrow by JASON MATTHEWS


Bella, intelligente, intuitiva, votata alla disciplina più ferrea e imbevuta di ideali patriottici. Nella Mosca di oggi, dove nessuno fa più finta di credere che la Guerra fredda sia finita davvero, Dominika Egorova sembra nata per fare la spia. Se non fosse per il carattere impetuoso, che non sempre le riesce di dominare. Quando il padre muore senza preavviso e un brutto incidente la costringe a lasciare l'accademia di danza, Dominika si ritrova invischiata in un gioco la cui portata non sospetta neppure. Lo zio, potente vicedirettore dell'SVR, vede in lei la candidata ideale a diventare una "sparrow", un'agente segreta specializzata in sofisticate tecniche di seduzione e manipolazione dell'avversario. Ciò che Dominika non può immaginare è la vertiginosa spirale di inganni, violenza, doppio gioco e passione nella quale si ritroverà suo malgrado a sprofondare. E il travolgente passo a due che la vedrà schierata ora contro, ora al fianco di Nate Nash, agente CIA dal carattere schivo ma determinato.

👉 Uscita programmata per il: 13 febbraio 2018
👉 Casa Editrice: DeA Planeta
👉 Costi:
  • Cartaceo 18 euro
  • Ebook 9,99 euro [Kindle]

Primo volume di una trilogia, dalla trama sembra una storia promettente, ma procediamo con ordine.

L’inizio ci catapulta direttamente al fianco di Nathanial – Nash, la spia americana che in una rocambolesca situazione deve darsi da fare per incontrare una leggenda nell’ambiente della Central Intelligence Agency. Successivamente l’attenzione si sposta su Dominika, una promettente ballerina che a causa di un incidente dovrà dire addio al suo sogno. Dunque il lettore si ritroverà per forza di cose attratto dalle vicende che hanno segnato e forgiato la giovane donna tanto da farla entrare nell’accademia che la formerà in una sexy spia.


👉 Cosa ho apprezzato di questo libro:
  • Il contesto delle vicende sono da inserirsi nel mondo contemporaneo, tra cui anche la Russia di Putin. 
  • Adoro il fatto che l’autore sia stato per trenta anni al servizio della CIA, pertanto la storia intriga molto per questo fattore. Soprattutto, per chi come me si trova alle prime armi ed è quindi curioso di vedere cosa può accadere in quei ambienti caratterizzati perlopiù da adrenalina, suspense, pericolo e tradimenti. Penso che questo sia un punto di forza del libro in cui i lettori contino molto sull’esperienza personale di un ex agente.
  • Il potere di Dominika. La sinestesia. Interessante come un elemento paranormale inserito come caratteristica peculiare dei un personaggio possa rendere il tutto molto più avvincente.
  • L’aggiunta di determinate frasi in lingua originale, che ho apprezzato non poco dato anche la collocazione territoriale. Trovo che questo elemento introdotto dall’autore permetta al lettore di avvicinarsi e renderlo partecipe nell’evoluzione della storia.   


👉 Cosa non ho apprezzato

  • Determinate scene di sesso. Ok, è un libro sulle spie. La seduzione è, e deve essere, uno degli elementi focali, però mi aspettavo una seduzione un po’ più sofisticata. Non posso aggiungere altro senza cadere nello spoiler, cosa che preferirei evitare se non estremamente necessario ai fini della valutazione finale.      
  • Certi elementi possono destare un po’ di perplessità nel lettore PICCOLO SPOILER* (come ad esempio il fatto che lo zio di Dominika sottolinei l’impossibilità nell’entrata all’accademia dato l’alto tasso di bocciatura al test di ammissione per poi ritrovarne all’interno di questa i diversi figli di papà che, cosa del tutto estranea oramai per noi, sono entrati per conoscenza. Dunque si evince che quel test è un po’, come dire, fasullo. Certi sostengono il test e altri entrano perché sono “figli di”) *FINE SPOILER. E' un'inezia per la storia in sé però avrei preferito un po' più di attenzione. 
  • Il lettore, inoltre, può avere l’impressione che certi elementi siano stati aggiunti al solo fine esclusivo di allungare la sostanza della vicenda come le ricette alla fine di – quasi – ogni capitolo.  
  • Piccola pecca ancora da aggiungere nei contro, il tutto è eccessivamente dettagliato e descrittivo. Alla lunga tutta quell’attenzione sui dettagli può portare il lettore ad annoiarsi.  

👉 Personaggi principali.

Non c’è bisogno di trovare i cd. presta-volto che potrebbero essere idonei a dare vita a questi personaggi cartacei, frutto della fantasia dell’autore. Ragion per cui voglio presentarveli con le foto degli attori che ritroveremo nel film.

-          Dominika, interpretata da Jennifer Lawrence



-          Nash, interpretato da Joel Edgerton

 

👉 Citazione

Una recluta prese la parola per esprimere dissenso. Le vecchie nozioni di “Est” e “Ovest”, disse, erano antiquate. E poi la Russia aveva perso la Guerra fredda, bisognava farsene una ragione. Un brusio si diffuse nell’aula. Un altro studente si alzò con un lampo rabbioso negli occhi. «Non è vero, la Russia non ha perso la Guerra fredda» disse. «La Guerra fredda non è mai finita».


👉 Voto: arriviamo a questo ultimo elemento della mia solita mini recensione. ➡4 stelle.

 
Ho chiuso un po’ gli occhi sui lati negativi cercando di focalizzarmi solo ed esclusivamente sulla componente spie dato che mi accingo solo ora a leggere un romanzo con questo genere di protagonisti. Mi voglio augurare che la situazione migliori nei prossimi volumi confermando questo voto dato, adesso, sulla fiducia.

👉 Guarderò il film? Certo che sì.
 
È tutto, direi.
Vi saluto, ma prima due cose ancora:
  1. Vi ricordo l’appuntamento con gli altri blog che partecipano al blog tour.  
  2. Vi allego il trailer ufficiale del film, uscito il 1° marzo.

Alla prossima👄! 👋