venerdì 24 marzo 2017

ANTEPRIMA E MINI-RECENSIONE: Domitilla Wolf e la leggenda dell’hòuzi mao by P.AGNELLI

Premessa: tutte le considerazioni sono esclusivamente personali. E' una mia opinione. Liberi di dissentire, così come per tutte le altre mie mini-recensioni.

Ladies and Gentlemen, un'altra mini-recensione e contemporaneamente anteprima.


Sì, perché in quanto collaboratrice con la CE Triskell Edizioni e in particolare collaboratrice per recensire le uscite del ramo Romance (ossia F/M,donna-uomo), ho la possibilità di ricevere in anteprima le uscite anche degli altri due settori (Rainbow e Reserve) e scegliere di recensire quelle che più mi colpiscono.
Questa volta è proprio l'uscita del primo volume della Triskell Reserve che mi ha incuriosita ossia Domitilla Wolf.

Appena ho letto la trama ho pensato immediatamente ad un episodio di X-Files [Episodio 3x18, per chi fosse interessato] e quindi ho detto: "perché no?"

Procediamo con la mia mini-recensione che sarà articolata come mio solito sotto forma di vari punti.
Partiamo dalla trama e copertina.


Domitilla Wolf e la leggenda dell’hòuzi mao by PIERLUIGI AGNELLI


Domitilla è una ragazzina intelligente che ama gli animali e che può contare sull'amicizia dei suoi due amici, Lucy e George.
Domitilla si divide tra la scuola, la famiglia e la sua vita da decenne. Le cose però subiscono un repentino cambiamento quando i gatti del paese diventano misteriosamente aggressivi, seminando il panico a Catsville. Mentre le autorità brancolano nel buio, incapaci di porre fine allo strano fenomeno, Domitilla e i suoi amici, sotto la guida attenta del professor Notorius, cercheranno una soluzione dando la caccia al protagonista di una tremenda leggenda.

PRO:
Uno dei (pochi) punti positivi è sicuramente la cartina all'inizio del libro. Apprezzo moltissimo la considerazione dello scrittore nell'aiutare il lettore ad entrare nella storia con l'utilizzo di una mappa, mi ricorda tanto il Signore degli Anelli.

CONTRO:
Dunque le note dolenti. Ammetto di aver riscontrato delle difficoltà nel leggere la storia e devo dirlo, questo ha influito molto sulla prosecuzione della stessa, o meglio sulla non prosecuzione. Sono dubbiosa e titubante sul fatto che una bambina (lei stessa si è definita tale) fosse così sveglia, più di molti altri personaggi adulti all'interno della medesima storia.

CONSIDERAZIONI PERSONALI:
Ho trovato molto sconveniente, soprattutto per me che amo moltissimo i gatti, la terrificante storia di Thomas ed il suo gatto. Il target è Young Adult e pertanto non mi sembra molto appropriato. Non l'ho gradita affatto, così come altri punti che non dirò per non rivelarvi spoiler inopportuni.

Molti personaggi sembrano imbranati e altri sono simili a quelli di diverse saghe, più conosciute, come nel caso della professoressa svampita che mi ricorda taaanto Harry Potter (Sibilla Cooman).

La scrittura, almeno fino a dove sono arrivata, è un po' ripetitiva [lo sappiamo che ha 10 anni, non è necessaria la ripetizione continua], troppo descrittiva in certi punti e una parte di "copia ed incolla" di leggende con protagonisti micetti, malvagi e non.

La protagonista è troppo giovane. Non so, non mi ha proprio entusiasmato.

RESPONSO: ABBANDONATO

A scuola mi obbligavano a continuare la lettura, anche quando questa non mi piaceva.
Ora, dato che è il mio hobby principale non sono propensa a continuare qualcosa che non mi piace, quindi ad un certo punto l'ho abbandonato e per la precisione al capitolo intitolato: Gatti Assassini.

I punti riguardanti il voto, così come i protagonisti preferiti e la citazione, sono volutamente eliminati da questa mini-recensione.